Pizzoferrato

 

Altitudine: 1251 m s.l.m
Abitanti:
1160


Nel Catalogus Baronum, il paese viene ricordato come Pictum Ferratum. Alcune rovine del borgo fortificato, la chiesa di San Nicola e la chiesa della Madonna del Girone risalgono al X secolo. La storia ci racconta che il borgo fu, agli inizi del 1400, feudo della famiglia Caldora, per poi passare ai D’Aquino e infine alla famiglia Monaco.
Il borgo antico si chiamava Pizzosterrato, divenuto poi Pizzoferrato quando i cittadini costruirono una grande porta in ferro per impedire l’accesso al paese ai briganti. Il nucleo originario è disposto su una cresta rocciosa che strapiomba su tre lati, mentre il quarto lato è accessibile tramite un percorso di crinale lungo il quale sono disposte le prime costruzioni che digradano verso valle. Il borgo in origine si trovava sul rilievo maggiore, a quota 1251 metri, dove era arroccato l’antico castello baronale, di cui restano alcune tracce a monte della chiesa di Santa Maria del Girone.
Il centro abitato, a valle della rupe, si sviluppò successivamente intorno alla nuova chiesa parrocchiale di San Nicola.
Lo scenario naturale circostante è caratterizzato da immense distese boschive di faggio, querce ed abeti che ospitano orsi , cinghiali e lupi.

eventi

eventi

eventi

eventi

fare

I Nostri Partner

© 2018 Maiella Walking | Esperienze a piedi tra i sentieri e gli eremi della Maiella All Rights Reserved.
P.Iva 01234567890